Conoscienza - Master in Comunicazione delle Scienze - Università degli Studi di Padova
Recensioni > The two cultures: shared problems
18/05/2009
The two cultures: shared problems

two_cultures.jpg
 “Non si può comprendere il mondo senza suonare il piano”,  diceva il fisico tedesco Wolfgang Pauli. Un originale affermazione ci introduce nel vivo di questo evento: l’uscita di un libro che raccoglie pareri illustri sui punti di incontro tra scienza e arte. Il tema del dialogo tra le “culture scientifica ed artistica” è stato ripreso da alcuni dei più rinomati scienziati, filosofi ed artisti contemporanei all’interno del libro “The two cultures: shared problems” (“Le due culture: problemi condivisi”, Edizioni Springer) in uscita a maggio in Italia.
La tradizionale distinzione tra scienza e arte appare più sfumata dopo la lettura degli interventi ospitati da questo testo. Scopriamo infatti che la ricerca della verità da una parte e la ricerca della bellezza dall’altra hanno in comune il fine della conoscenza. E poi, entrambe le “culture” nascono dal pensiero creativo e tendono sia alla verità che alla bellezza.

Ernesto Carafoli, biochimico di fama internazionale, è autore e curatore di questo volume e ci ha spiegato l’idea che sta alla base di questo progetto editoriale. Così racconta: “Questo libro è il risultato di un Simposio che celebra il cinquantesimo anniversario della famosa lettura dello scrittore inglese C.P. Snow, in cui fu proposto per la prima volta il concetto delle “due culture”. Per molto tempo, l’accento è stato posto sulle loro differenze. Questo Simposio non intendeva negare queste diversità ma si proponeva di dimostrare che esistono anche molti punti di contatto. Uno di questi è il fine delle “due culture”: tradizionalmente si è sostenuto che quello della scienza è la ricerca della verità mentre quello dell’arte è la ricerca del bello. Ora invece si sta facendo strada il concetto che entrambe le culture abbiano come scopo la conoscenza, vale a dire il dare un senso alla realtà. Un altro punto di contatto è la struttura del processo creativo: sta ora divenendo chiaro che, in entrambe le “culture”, esso procede dall’intuizione all’elaborazione del pensiero.”

Il problema del tempo e del suo significato, il senso dell’infinito e del nulla sono punti di grande importanza per entrambe le “culture”. Ma i grandi problemi hanno significato proprio perché la mente umana è in grado di pensarli. E l’essere umano è naturalmente attratto dalla bellezza della poesia, della pittura e della musica. Ma quali sono i motivi storici che si nascondo dietro questi temi? Quali sono le caratteristiche anatomiche del cervello coinvolte nella formulazione del pensiero? Ed infine, quali sono i parametri per definire l’oggettività del senso estetico? Da questi spunti ha preso il via l’affascinante confronto tra menti brillanti riportati in questo testo, ognuna con gli strumenti intellettuali che le erano propri.

Nella prima parte del libro siamo guidati da fisici, matematici e filosofi alla scoperta delle teorie sull’inizio e sullo scorrere del tempo (G.Veneziano, J.J.A. Mooji), sull’evoluzione dell’Universo (R. Durrer), sul concetto del vuoto (L. Boi) e del nulla (E. Mazzarella), fino ad arrivare ad una piacevole dissertazione filosofico-letteraria sui paradossi del procedere del tempo (P. Odifreddi). La seconda parte ci spiega l’intelligenza e la percezione delle emozioni, prima dal punto di vista scientifico-anatomico (G. Vallortigara, E. Goldberg) e poi psicoanalitico (J. Rasche), spiegandoci le sensazioni legate all’ascolto della musica. L’ultima parte, prosegue con la ricerca della definizione di bellezza e creatività dal punto di vista dello scienziato (M. du Sautoy, G. Longo, E. Carafoli), del filosofo (M. Ferraris) e dell’artista (M. Botta, M. Pistoletto).

(laura fedrizzi - studentessa del master 2009)

 

Carafoli, Ernesto; Danieli, Gian Antonio; Longo, Giuseppe O. (Eds.),
The Two Cultures: Shared Problems, Springer (2009).
€ 67,55.
 
ARCHIVIO ARTICOLI
arrow Politica della ricerca - Dibattiti
arrow Astrofisica e Cosmologia
arrow Biologia e Medicina
arrow Fisica e Chimica
arrow Matematica
arrow Terra e Ambiente
arrow Teconologie
arrow Scuola e didattica
arrow Storia e filosofia della Scienza
arrow Comunicazione della Scienza
arrow
Appuntamenti a Padova
all'Università di Padova convegno del master convegno nazionale al San Gaetano 150 anni di evoluzione mostra a Padova
Scienza a Padova
Recensioni
dialogo a distanza con Woody Allen di Angelo Guerraggio e Vito Paoloni di Dava Sobel dialogo di Marco Alloni con Margherita Hack di Michael Frayn
Università di Padova
Notizie Brevi
40 anni fa a Padova uno dei pochi centri europei specializzati scoperto da un gruppo di ricercatori norvegesi un nuovo gigante che scruterà il cielo a Padova
Parole della Scienza
moderne e tradizionali organismi geneticamente modificati e il morbo della "mucca pazza" e le sue mille virtù riempie il cosmo